Giuliana Capriolo

Socio

Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale (DiSPaC), Università di Salerno Via Giovanni Paolo II, 132 84084 Fisciano (SA)
089 963097

Curriculum

Nata a Salerno nel 1967, laureata in Lettere presso l’Università di Salerno nell’a.a. 1989-1990 (relatrice: prof.ssa M. Galante). Diplomata presso la Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica (a.a. 1993-1994) e presso la Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari dell’Università di Roma «La Sapienza» (a.a. 1994-1995 – relatori: proff. A. De Luca e A. Pratesi). È dottore di ricerca in Scienze bibliografiche, archivistiche e documentarie, titolo conseguito presso l’Università degli Studi di Udine.

Dal 1999 al 2011 è stata Responsabile Nucleo Biblioteche presso il Sistema bibliotecario urbano della Città di Torino e poi presso il Sistema bibliotecario di Ateneo di Salerno. Dal marzo 2011 è ricercatrice di Paleografia presso l’Università degli Studi di Salerno. È professore aggregato di Codicologia (Corso di Laurea magistrale in Gestione Conservazione del Patrimonio archivistico e librario) e di Diplomatica (Corso di Laurea triennale in Beni culturali).

Pubblicazioni

  1. I documenti cavensi del Cilento tra Longobardi e Normanni, in Riforma della Chiesa, esperienze monastiche e poteri locali. La Badia di Cava e le sue dipendenze nel Mezzogiorno dei secoli XI-XII. Convegno internazionale, Badia di Cava, 15-17 settembre 2011, a cura di M. Galante, G. Vitolo, G.Z. Zanichelli, Firenze, SISMEL – Edizioni del Galluzzo, 2014 (Millennio Medievale, 99. Strumenti e Studi n.s., 36), pp. 257-268.

  2. Sulla documentazione notarile in forma di registro: spunti da un protocollo sarnese del Quattrocento, in «Rassegna Storica Salernitana», 59 (2013), pp. 169-175.

  3. Il “Repertorio” delle famiglie nobili salernitane nella tradizione manoscritta: spunti codicologici e ipotesi di attribuzione, in Specchi di nobiltà. Il manoscritto Pinto della Biblioteca Provinciale di Salerno, G. Capriolo [et. al.], [Salerno, PrintArt Edizioni, 2013], pp. 19-49.

  4. Una nuova testimonianza in scrittura beneventana dall’Archivio di Stato di Salerno, in BMB. Bibliografia dei manoscritti in scrittura beneventana, 21. Dati relativi a pubblicazioni apparse a partire dal 1990, raccolti dal 5 settembre 2012 al 1° ottobre 2013, Roma, Viella, 2013, pp. 19-31.

  5. Indici e cura redazionale del volume: La produzione scritta tecnica e scientifica nel Medioevo: libro e documento tra scuole e professioni. Atti del Convegno internazionale di studio dell’Associazione Italiana dei Paleografi e Diplomatisti (Fisciano-Salerno, 28-30 settembre 2009), a cura di G. De Gregorio – M. Galante con la collaborazione di G. Capriolo – M. D’Ambrosi, Spoleto, Fondazione Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo, 2012 (Studi e ricerche, 5).

  6. Documenti dei secoli XI-XII dall’Archivio storico della Curia della Provincia salernitano-lucana dei Frati minori, in Medioevo letto, scavato, rivalutato. Studi in onore di Paolo Peduto, a cura di R. Fiorillo e C. Lambert, Borgo S. Lorenzo (FI), All’Insegna del Giglio, 2012 (Schola Salernitana. Medioevo scavato, VII), pp. 115-124.

  7. Rc. ad Annales Cavenses, a cura di F. Delle Donne, Roma, Istituto Storico Italiano per il Medio Evo, 2011 (Fonti per la storia dell’Italia medievale – Rerum Italicarum Scriptores, III serie), in «Rassegna Storica Salernitana», 56 (2011), pp. 237-239.

  8. Registri notarili di area salernitana (sec. XV), Salerno, LavegliaCarlone, 2009 (Schola salernitana. Documenti, 1).

  9. Frammenti in scrittura beneventana da protocolli notarili di Scala, in «Rassegna storica salernitana», 42 (2004), pp. 33-54. anche in Fonti documentarie amalfitane conservate negli archivi e biblioteche dell’Italia centro-meridionale: prospettive di studio e chiavi di lettura. Atti del Convegno di Studi in memoria di Catello Salvati (1920-2000), Amalfi, 24-26 ottobre 2002, a cura di G. Cobalto, Amalfi, Centro di Cultura e Storia Amalfitana, 2006 (Atti, 11), pp. 89-105.

  10. Rc. a Incunaboli e cinquecentine delle biblioteche dei Frati minori del Sannio e dell’Irpinia, a cura di D. F. Panella, s.l., s.n., 2004, in «Biblioteche Oggi», 10 (2005), pp. 73-74.

  11. Notizia di Codex. I tesori della Biblioteca Ambrosiana, Milano, Rizzoli, 2000, in «Archivio Storico Italiano», CLX, 592, dispensa II (2002), pp. 405-407.

  12. Pergamene ravellesi di periodo angioino conservate nell’Archivio vescovile di Ravello (anni 1266-1280), in «Rassegna del Centro di Cultura e Storia amalfitana», XII, 23-24 (2002), pp. 9-69.

  13. Inventario degli Archivi di Fausto e Benedetto Nicolini conservati presso l’Istituto Italiano di Studi Storici (consultabile presso l’Istituto).

  14. Scala. Giovanni Falcone (anni 1481-82), Napoli, Arte tipografica, 2001 (Cartulari notarili campani del XV secolo, 7).

  15. Rassegna del Convegno Notai e documentazione notarile nella Longobardia meridionale (Benevento, 24 aprile 1999), in «Archivio storico del Sannio», n.s., IV, 2 (1999), pp. 133-142.

  16. Indici di C. Longobardi, Eboli tra cronaca e storia, II, Salerno, Carlone, 1998, pp. 451-513.

  17. Edizione dei docc. nn. 73-289 e relativi indici, in Nuove pergamene del monastero femminile di S. Giorgio di Salerno, II (1266-1697), a cura di M. Galante, Salerno, Carlone, 1997, pp. 279-381.

  18. Rc. a Virgilio e il chiostro. Manoscritti di autori classici e civiltà monastica, a cura di M. Dell’Omo, Roma, Palombi-Rose, 1996, in «Archivio Storico del Sannio», n.s., II, 1 (1997), pp. 165-169.

  19. Rc. a Libri e documenti d’Italia: dai Longobardi alla rinascita delle città, Atti del Convegno nazionale dell’Associazione Italiana dei Paleografi e Diplomatisti (Cividale, 5-7 ottobre 1994), a cura di C. Scalon, Udine, Arti Grafiche Friulane, 1996, in «Archivio Storico del Sannio», n.s., II, 1 (1997), pp. 169-174.

  20. Rc. a Dispacci sforzeschi da Napoli, I. (1444-2 luglio 1458), a cura di F. Senatore, Salerno, Carlone, 1997, in «Archivio Storico del Sannio», n.s., III, 1-2 (1998), pp. 347-350.

  21. La chiesa arcipretale del S.mo Salvatore di Castelpagano, [Castepagano], Comunità montana Alto Tammaro, 1996 (Gli archivi locali, 7) (inventario).

  22. La Badia di Cava e i suoi beni librari e documentari, in «Nuovo meridionalismo», XI, 105 (1995), pp. 34-36.

  23. Rotoli liturgici in mostra a Montecassino, in «Bollettino storico di Salerno e Principato Citra», XII, 1-2 (1994), pp. 185-189.

  24. Pergamene e diplomi conservati nell’Archivio dei Musei provinciali del Salernitano, in «Apollo», IX (1993), pp. 123-127.