Luisa D'Arienzo

Socio

Dipartimento di Storia, Beni culturali e territorio, Facoltà di Studi Umanistici, Università di Cagliari Piazza d'Armi 09100 Cagliari (CA)
070-662700
3332397011

Curriculum

Laureata in Lettere e Filosofia all’Università di Cagliari nel 1967, con tesi in Storia Medievale; primo relatore prof. Alberto Boscolo (votazione: 110/110 e lode e dignità di stampa).

Dal 1969 assistente ordinaria alla cattedra di Paleografia e Diplomatica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cagliari.

Nel 1970 ha frequentato il III Corso di alta specializzazione di Storia Economica, tenutosi a Prato presso l’Istituto Internazionale di Storia Economica “Francesco Datini”, ed ha conseguito il relativo diploma.

Negli anni accademici dal 1970/71 al 1977/78 è stata professore incaricato di Paleografia e Diplomatica presso la Facoltà di Magistero dell’Università di Sassari; negli anni accademici dal 1978/79 al 1981/82 professore della stessa disciplina presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Cagliari. Dal 1982 si è trasferita alla Facoltà di Lettere dello stesso Ateneo, dove tuttora presta servizio.

Dal 1980 professore ordinario di Paleografia e Diplomatica presso l’Università di Cagliari (gli atti del concorso n. 133 sono stati registrati alla Corte dei Conti il 29 settembre 1980, registro 89, f.118).

 

Riconoscimenti.

 

Vincitrice del XV premio Iglesias 1977 (Sezione Mezzogiorno) per l’opera Documenti sui visconti di Narbona e la Sardegna, 2 voll., Padova 1977.

 

Incarichi che riveste e che ha rivestito.

 

Dal 1982 fa parte del Comitato di redazione degli Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cagliari.

Nel biennio 1982-84 è stata membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università di Cagliari, eletta come rappresentante dei professori ordinari.

Dal 1984 ha fatto parte della Commissione scientifica per la Nuova Raccolta Colombiana del Comitato nazionale per le celebrazioni del V Centenario della scoperta dell’America, già presieduto dal Senatore a vita Paolo Emilio Taviani.

Dal 1984 è presidente della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna e in tale veste dirige la rivista “Archivio Storico Sardo” e le Collane “Biblioteca sarda” e “Fonti e Testimonianze storiche”.

Dal 1986 al 1990 è stata direttore del Corso di perfezionamento in Archeologia e Storia dell’arte dell’Università di Cagliari.

Dal 1987 al 1993 è stata presidente del Corso di Laurea in Lettere dell’Università di Cagliari.

Dal 1992 al 1994 è stata membro (eletto come rappresentante dei professori ordinari) del Senato Accademico Integrato, costituito al fine di elaborare il nuovo Statuto dell’Università di Cagliari

Dal 1992 è Direttore dell’Archivio Storico dell’Università di Cagliari e si sta occupando del suo riordino.

Dal 1992 è Delegato del Rettore per l’attività museale dell’Ateneo ed ha fondato il C.I.M.A.S. (Centro interdipartimentale dei Musei e dell’Archivio Storico), del quale è attualmente direttore.

Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cagliari nell’Anno Accademico 1993-1994.

Dal 16 settembre 1994 all’8 maggio 1995 Assessore alla Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna.

Dal 14 febbraio 2000 al 2002 Direttore della Scuola di specializzazione in Storia dell’arte dell’Università di Cagliari.

Dal 2002 al 2005 Coordinatore dell’Area scientifica-disciplinare 11 (Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche).

Dal 2002 al 2010 Coordinatore del Dottorato di ricerca in “Fonti scritte della civiltà mediterranea”.

Dal 2002 al 2008 Presidente della Classe delle Lauree in Scienze dei Beni Culturali.

Dal 2005 componente della Commissione Scientifica del Comitato Nazionale per le celebrazioni di Cristoforo Colombo (dpcm 23 giugno 2004).

Dal 2008 componente della Commission Internationale de Diplomatique del Comité International des Sciences Historiques.

Ha svolto attività di referee CIVR 2003-2005 ; attività di referee PRIN 2007 e 2008; attività di referee FIRB, Programma Futuro in ricerca 2008.

Dal 2009 componente del Comitato Scientifico della rivista “Studi e Ricerche”, del Dipartimento di Studi Storici, geografici e artistici dell’Università di Cagliari.

Dal 2009 componente del Concejo Asesor della rivista: “Anuario de Estudios Medievales”, del Consejo Superior de Investigaciones Científicas, Institución Milá y Fontanals, Departamento de Estudios Medievales. Barcellona (Spagna).

Dal 2010 componente del Concejo Asesor della rivista: “Aragón en la Edad Media”, Revista del Departamento de Historia Medieval, Ciencias y Tecnicas Historiográficas y Estudios Arabes e Islamicos, Universidad de Zaragoza (Spagna).

Dal 2013 membro del Comitato di redazione di “Compostella”. Rivista del Centro Italiano di Studi Compostellani

 

Specializzazione.

 

I settori di studio in cui è specializzata riguardano la storia culturale e politico-sociale sarda e iberica nei suoi riflessi nel Mediterraneo e nell’Atlantico e la storia dell’età Colombiana.

Per motivi di ricerca, a partire dal 1964, ha effettuato numerose missioni di studio in Spagna, in Francia, in Belgio, in Portogallo e nella Città del Vaticano. Ha svolto indagini presso gli archivi e le Biblioteche di Barcellona (Archivo de la Corona de Aragón, Archivo de Protocolos, Archivo de la Catedral, Archivo del Aiuntamiento, Biblioteca de Cataluña), di Valenza (Archivo General del Reino, Archivo del Patriarca, Biblioteca Universitaria), di Siviglia (Archivo de Indias, Archivo de Protocolos, Archivo de la Catedral, Archivo del Aiuntamiento, Biblioteca Colombina, Biblioteca de la Escuela de Estudios Hispano-Americanos, Biblioteca della Facoltà di Geografia e Storia), di Simancas ( Archivo General) e di Saragozza (Archivo de la Diputacion Provincial de Zaragoza).

In Francia ha svolto missioni a Parigi, dove ha studiato i fondi manoscritti d’interesse ibero-portoghese della Biblioteca Nazionale; ha inoltre effettuato indagini presso gli Archives Municipales de Narbonne, gli Archives des Bouches-du-Rhône di Marsiglia, gli Archives du Département de l’Aude di Carcassonne e gli Archives Départementales des Pyrénées Orientales, per lo studio dei rapporti tra la viscontea di Narbona e la Sardegna, tema sul quale ha pubblicato due volumi di documenti. I visconti di Narbona, infatti, si imparentarono con la famiglia dei giudici d’Arborea attraverso il matrimonio di Beatrice, figlia del giudice Mariano IV (1346-1375), ed Aimerigo di Narbona.

Ha svolto ancora missioni a Bruxelles, presso la Biliotèque Royale, dove ha studiato i fondi manoscritti di interesse araldico, che per taluni aspetti riguardano anche lo stemma sardo dei Quattro Mori.

In Italia ha effettuato ricerche presso gli Archivi di Stato di Cagliari, Torino, Genova, Venezia, Pisa, Firenze, Roma. Nella Città del Vaticano ha studiato presso la Biblioteca Apostolica Vaticana e l’Archivio Segreto al fine di identificare i manoscritti e i documenti d’interesse per la Sardegna. In tale archivio le ricerche sono ancora in corso in modo sistematico. Con i materiali reperiti su questo tema ha organizzato, in collaborazione con le due istituzioni vaticane, una Mostra dal titolo “La Sardegna in Vaticano” allestita nel Vestibolo del Salone Sistino, lungo il percorso dei Musei Vaticani, dal 19 novembre 1991 al 31 gennaio 1992. Contemporaneamente alla Mostra è stato svolto a Cagliari un Congresso dal titolo “La Sardegna nei manoscritti vaticani”, mirante ad illustrare i materiali più significativi trovati nel corso delle indagini. Presso l’Archivio Segreto ha ricercato anche materiale d’interesse per la storia ibero-portoghese dell’età delle scoperte.

In collaborazione con il Medagliere Vaticano, il Museo Sacro della Biblioteca Apostolica e l’Archivio Segreto Vaticano, ha organizzato a Cagliari una Mostra sul tema “Le medaglie pontificie degli Anni Santi. La Sardegna nei giubilei”, allestita nella Sala delle Mostre temporanee della Cittadella dei Musei dal 16 ottobre 1999 al 9 gennaio 2000. Della Mostra è stato pubblicato un Catalogo ed è stato anche prodotto un filmato in collaborazione con la RAI. In coincidenza con l’inaugurazione della Mostra ha organizzato a Cagliari un Congresso internazionale sul tema “Gli Anni Santi nella Storia” e ha curato la stampa dei relativi Atti.

Dal 1981 ha dedicato una parte dei propri interessi scientifici alla ricerca di documenti inediti per lo studio della presenza italiana in Spagna e in Portogallo all’epoca di Cristoforo Colombo (navigatori, mercanti-banchieri, uomini di cultura). Su questi temi, per incarico del Comitato Nazionale per le celebrazioni del Quinto Centenario della scoperta dell’America, ha pubblicato due volumi nella Collana “Nuova Raccolta Colombiana”, già diretta dal Senatore a vita Paolo Emilio Taviani: “La presenza degli italiani in Portogallo al tempo di Colombo”, (Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma 2003) e“La presenza degli italiani in Spagna al tempo di Colombo”, (Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma 2010). Il programma di studio, svolto in collaborazione con il citato Comitato Nazionale, della cui Commissione scientifica ha fatto parte, ha comportato numerose missioni di studio che sono state svolte in diversi dei già citati archivi portoghesi, spagnoli e italiani. Le missioni in Portogallo, a partire dal 1988, sono state realizzate sulla base dell’accordo internazionale CNR-INIC attivato fra il Centro di ricerca per gli studi di Paleografia e Diplomatica dell’Università di Cagliari e l’Instituto de documentação histórica medieval dell’Università di Porto.

A Lisbona ha studiato presso l’Arquivo Nacional da Torre do Tombo, l’Arquivo Histórico da Câmara Municipal, la Biblioteca Nacional, la Biblioteca della Fundação Calouste Gulbenkian, la Biblioteca da Ajuda, l’Instituto de Investigação Ciéntifica Tropical; a Porto presso l’Arquivo Municipal, l’Arquivo Distrital, la Biblioteca Pública Municipal e la Biblioteca della Facoltà di Lettere. Ha effettuato anche missioni nelle isole atlantiche, a Madeira (Arquivo Distrital) e alle Azzorre (S. Miguel-Ponta Delgada, Biblioteca Pública e Arquivo Distrital).

Con la collaborazione di un centinaio di studiosi italiani, spagnoli, francesi e giapponesi ha curato un’opera in tre volumi (per circa 2.000 pagine) dedicata alla memoria del prof. Alberto Boscolo, dal titolo “Sardegna, Mediterraneo e Atlantico tra Medioevo ed Età Moderna”, vol. I La Sardegna; vol. II Il Mediterraneo; vol. III Cristoforo Colombo e la sua epoca (Roma, Bulzoni, 1993). L’opera, che godeva dell’alto patrocinio del Presidente della Repubblica Francesco Cossiga, è stata presentata a Cagliari, a Barcellona e a Roma, dove sono state svolte cerimonie commemorative del Maestro alla presenza di autorità del mondo accademico e politico.

Nell’ambito degli studi colombiani ha partecipato alle iniziative scientifiche promosse dall’Università di Pisa per le celebrazioni del 650° anniversario dello Studio Generale, collaborando ad una Miscellanea Storica, dal titolo Toscana e Portogallo (Ed. ETS, Pisa 1994), dedicata al Dott. Mario Soares, Presidente della Repubblica del Portogallo. Per tale opera ha scritto il saggio introduttivo: La lettera Toscanelli-Martins e i mercanti fiorentini: la cultura toscana nel Portogallo delle scoperte. L’opera è stata curata dal Dipartimento di Scienze della politica dell’Università di Pisa.

Nell’ambito delle ricerche colombiane, ha presentato relazioni a svariati Congressi. Al Convegno internazionale di studi sul tema “Giovanni Caboto e le vie dell’Atlantico Settentrionale”, organizzato a Roma per celebrare il quinto centenario del viaggio di Giovanni Caboto nell’America del Nord (29 settembre-1°ottobre 1997, presso la Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati), ha svolto una delle relazioni introduttive, sul tema: Giovanni Caboto e i Caboto in terra iberica. Note sull’origine della famiglia in base a nuovi documenti, poi pubblicata nei relativi atti. Ha partecipato al Convegno “Case commerciali, banchieri e mercanti italiani in Portogallo”, organizzato a Lisbona (3-5 settembre 1998) dal Ministero degli Esteri e dall’Ambasciata d’Italia in Portogallo per celebrare il quinto centenario del viaggio in India di Vasco da Gama, con una relazione dal titolo: Banchieri e mercanti genovesi in contatto con Cristoforo Colombo in Portogallo, pubblicata a Lisbona negli Atti dello stesso Convegno. Ha partecipato al Convegno “Mundus Novus. Amerigo Vespucci e i metodi della ricerca storico-geografica, organizzato a Roma-Firenze (27-30 novembre 2002) dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal Comitato Nazionale per le celebrazioni del Quinto Centenario del viaggio di Amerigo Vespucci (1501-1502), con una relazione dal titolo: I mercanti italiani nella penisola iberica e il loro ruolo nella storia delle scoperte geografiche. Ha inoltre partecipato alle V Jornadas Hispano-portuguesas de Historia medieval, dedicate al tema “La peninsula iberica entre el Mediterraneo y el Atlantico. Siglos XIII-XV” (Cadice 1-4 aprile 2003), con una ponencia intitolata Relaciones entre Genova y Cadiz entre los siglos XIII y XV; al XVIII Congreso de Historia de la Corona de Aragón, dedicato al tema “El Mediterráneo de la Corona de Aragón en los siglos XIII-XVI” (Valencia 9-14 settembre 2004), con una relazione dal titolo Un cifrario segreto pisano nella Sardegna del Trecento; al Convegno sui risultati conclusivi della ricerca PRIN 2003-2005 “Studio ed edizione delle fonti documentarie medioevali riguardanti la Sardegna conservate negli archivi pisani”, con una relazione dal titolo Le fonti medioevali relative alla Sardegna negli archivi della Toscana. Bilancio di una ricerca; al Congreso Internacional Valladolid – Colón 2006 “V Centenario de la muerte del Almirante” (Valladolid 15-19 mayo 2006), con una relazione dal titolo: Colombo e il suo circolo portoghese; alle manifestazioni conclusive delle Celebrazioni Vespucciane dedicate al tema “Mundus Novus. Amerigo Vespucci e la sua eredità” (Roma 25-31 maggio 2006), con una relazione dal titolo: Fernando Martins, canonico di Lisbona, e la famiglia di Amerigo Vespucci; al Convegno per il V Centenario della morte di Cristoforo Colombo dedicato al tema “Studi e ricerche su Cristoforo Colombo e sulla storia della conoscenza del mondo”, organizzato dalla Società Geografica Italiana (Roma, villa Celimontana, 18-19 dicembre 2006), con una relazione dal titolo La famiglia di Bartolomeo Perestrello, suocero di Colombo. Recenti ricerche; al Convegno di Studi “Storie e geostorie. La storia delle esplorazioni punto di incontro tra geografia, storia e altre storie. Esperienze di ricerca”, organizzato dal Centro italiano per gli Studi Storico-Geografici (Roma 15-16 marzo 2010), con una relazione dal titolo I viaggi da Lisbona “a Lameriche” nei libri contabili dei Cambini di Firenze nella seconda metà del XV secolo; al Congresso per il sesto centenario per la morte del re Martino l’Umano, dal titolo “Martí l’Humà, el darrer rei de la dinastia de Barcelona (1396-1410). L’interregne i el Compromís de Casp” (Barcellona 31 maggio-4 giugno 2010), con una relazione dal titolo, La lotta contro gli Arborea in Sardegna. La spedizione di Martino il Giovane (1408-1409) e la fine del Giudicato; al Festival della Letteratura di viaggio 2011, “Viaggio in Italia, viaggi degli italiani” promosso dalla Società Geografica Italiana, a Roma, presso la sede della Villa Celimontana, dal 29 settembre al 2 ottobre 2011, con una lectio magistralis dal titolo Buscar el Levante por el Poniente; al XIX Congresso di Storia della Corona d’Aragona dedicato al tema “ El Compromiso de Caspe (1412), cambios dinasticos y Constitucionalismo en la Corona de Aragón” (Saragozza-Caspe, Alcañiz 26-30 giugno 2012), con un intervento dal titolo La Sardegna all’epoca del Compromesso di Caspe; al Convegno “ Il Nuovo Mondo, i Nuovi Mondi”, organizzato dal Comitato per le celebrazioni del Centenario della nascita di Paolo Emilio Taviani (1912-2012) e dalla Società Geografica Italiana per la presentazione della Nuova Raccolta Colombiana (Genova, 11-12 ottobre 2012), con una relazione dal titolo Oltre la Nuova Raccolta: i possibili temi ancora da esplorare; al Convegno “Ricordando Alberto Boscolo. Bilanci e prospettive storiografiche” (Cagliari 7-9 novembre 2012), con un intervento dal titolo Alberto Boscolo nel Comitato Scientifico della Nuova Raccolta Colombiana e gli studi per il quinto Centenario della scoperta dell’America.

 

Come direttore del Centro interdipartimentale dei Musei e dell’Archivio Storico (CIMAS) e

come responsabile dell’Archivio Storico dell’Università di Cagliari, ha pubblicato: I documenti originali di fondazione dell’Università di Cagliari, con riproduzione in fac-simile degli originali (Cagliari, 1998). Nell’ambito del CIMAS cura la tutela e la catalogazione dei beni culturali dell’Università e ha promosso una collana editoriale che ospita i cataloghi dei Musei dell’Ateneo di Cagliari, molti dei quali sono ora pubblicati. Degli stessi Musei è in fase di realizzazione un catalogo multimediale con finanziamenti del MURST, dell’Università e della Regione Autonoma della Sardegna..

Come Presidente della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna ha promosso numerose iniziative miranti alla diffusione della conoscenza della storia della Sardegna e del suo patrimonio culturale; tra queste una Mostra bibliografica dal titolo: Un’isola e la sua storia, per i 100 anni di attività editoriale della Deputazione. La Mostra, affiancata da un Convegno, è stata organizzata a Cagliari, dal 27 ottobre al 3 novembre 2006, nel Vestibolo dell’Aula Magna dell’Università e presso la collezione Piloni. Della Mostra è stato edito il relativo Catalogo. Ha inoltre promosso la diffusione gratuita delle edizioni della Deputazione nelle Biblioteche Comunali e nelle Biblioteche delle Scuole pubbliche della Sardegna.

 

Istituzioni ed Enti di cui fa parte.

 

Professore ordinario alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cagliari;

Presidente della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna;

Socio fondatore dell’Associazione italiana di Paleografi e Diplomatisti;

Membro della Società degli Storici Italiani;

Membro della Società dei Medievisti italiani;

Socio della Società Geografica Italiana;

Membro della Associazione italiana di Studi Catalani;

Membro della Associazione degli Ispanisti Italiani;

Socio del Centro Italiano per gli Studi Storico-geografici ( istituito nel 1992);

Dal 3 marzo 1993 Accademico della “Academia Portuguesa da História” di Lisbona (la cerimonia ufficiale di accoglienza, alla presenza dell’ambasciatore d’Italia, si è svolta il 5 marzo 1997, a Lisbona).

Dal 2008 componente della Commission Internationale de Diplomatique del Comité International des Sciences Historiques.

Dal 2011 membro del Centro de Investigação Professor Doutor Joaquim Veríssimo Serrão (Santarem-Portugal)

 

Sue bio-bibliografie sono pubblicate in:

 

- Medioevo. Saggi e Rassegne, n.1, Cagliari 1975, pp. 135-137;

- Repertorio de Medievalismo Hispánico (1955-1975), por Emilio Saez y Mercè Rossell, Barcelona 1976, vol.I, pp.464-465;

- Il “chi è?” delle donne sarde, Edizioni Castello, Cagliari 1988, pp.50-51;

- Annuario della Associazione Italiana dei Paleografi e Diplomatisti, Genova 1989, pp.52-56; riedito con integrazioni, Fabriano 1996, pp.96-101;

- Bollettino informativo e bibliografico della Associazione Ispanisti Italiani (A.ISP.I.), Napoli 1990, pp.31-33;

- Repertorio bibliografico degli Ispanisti italiani, a cura di Paola Elia, Associazione Ispanisti italiani, ed. Università “G. D’Annunzio” di Chieti, C.U.S.M.A.R.C., 1993, pp.126-129.

- Il chi è della Sardegna 1994-1995, a cura di Gian Giacomo Nieddu, edizioni SESS, Cagliari 1995, pp.145-146.

- Il chi è della Sardegna 1999-2000, a cura di Gian Giacomo Nieddu, edizioni SESS, Cagliari 1999, pp.148-149.

Pubblicazioni

  1. Gli atti di rifondazione dell’Università di Cagliari, in “Bollettino Bibliografico e Rassegna Archivistica e di Studi Storici della Sardegna”, Numero speciale in memoria di Tito Orrù, a cura di Maria Corona Corrias, Cagliari, Arkadia Editore, 2013, pp. 215-231. ISBN 978 88 68510 213

  2. Nuovi documenti su Nicola d’Arborea, figlio del Giudice Ugone II, in “Archivio Storico Sardo”, n. LXVIII, (2013), pp.137-165. (ISSN 2037 – 5514)

  3. I viaggi da Lisbona “a Lameriche” nella seconda metà del XV secolo attraverso i libri contabili dei mercanti Cambini di Firenze, in” História Mátria”, XXI, Edição especial, Revista do Centro de Investigação Joaquim Veríssimo Serrão, Camara Municipal de Santarém (Portugal), Santarém, maio 2012, pp. 67-82. ISSN 2182-6544

  4. Pedro Lόpez de Luna, voce del Diccionario Biográfico Español, Real Academia de la Historia, Madrid, vol. XXX, 2012. ISBN 13: 978-84-96849-86-0

  5. Un inedito testamento di Nicola d’Arborea, figlio del giudice Ugone, del 1370, in “Homenatge a Maria Teresa Ferrer i Mallol”, Institució Milà y Fontanals, Consejo Superior de Investigaciones Cientificas, Barcellona, 2012, ISBN: 978-84-00-09649-6.

  6. Presentazione al volume di Giovanna Granata, I libri di una vita. La Biblioteca di Emilio Lussu, ediz. Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari, 2012, pp. VII-VIII, ISBN: 978-88-8374-057-2.

  7. Presentazione all’opera di P. Leonardo Pisanu o.f.p, I frati Minori della Sardegna (1639-1866), Cagliari, Edizioni Della Torre, 2012, pp.7-9.

  8. La Sardegna all’epoca del Compromesso di Caspe, in atti del XIX Congresso di Storia della Corona d’Aragona dedicato al tema “ El Compromiso de Caspe (1412), cambios dinasticos y constitucionalismo en la Corona de Aragón” (Saragozza-Caspe, Alcañiz 26-30 giugno 2012) (in corso di stampa).

  9. Oltre la Nuova Raccolta: i possibili temi ancora da esplorare, in atti del Convegno“ Il Nuovo Mondo, i Nuovi Mondi”, organizzato dal Comitato per le celebrazioni del Centenario della nascita di Paolo Emilio Taviani (1912-2012) e dalla Società Geografica Italiana, per la presentazione della Nuova Raccolta Colombiana (Genova, 11-12 ottobre 2012) (in corso di stampa).

  10. Alberto Boscolo nel Comitato Scientifico della Nuova Raccolta Colombiana e gli studi per il quinto Centenario della scoperta dell’America, atti del congresso “Ricordando Alberto Boscolo. Bilanci e prospettive storiografiche” (Cagliari 7-9 novembre 2012).

  11. Buscar el Levante por el Poniente, in Fest Book, Festival della Letteratura di viaggio 2011, Viaggio in Italia. Viaggi degli Italiani, Roma, Edizioni Exòrma, 2011, pp. 30-31. ISBN 978-88-95688-66-4

  12. Premessa agli Atti del Convegno Le genti di Monte Claro. Dal Neolitico al Ventunesimo secolo (Cagliari 6-7 giugno 2008), a cura di Silvia Ledda, Cagliari, Associazione culturale d’arte, 2010, pp. XI-XVII.

  13. La presenza degli italiani in Spagna al tempo di Colombo, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comitato nazionale per le celebrazioni del V Centenario della scoperta dell’America, Nuova Raccolta Colombiana, XVI, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma, 2010. ISBN 978-88-240-1053-5.

  14. Lope Fernández de Luna, voce del Diccionario Biográfico Español, Real Academia de la Historia, Madrid, vol. XIX, 2010. ISBN 13:978-84- 96849-75-4

  15. La lotta contro gli Arborea in Sardegna. La spedizione di Martino il Giovane (1408-1409) e la fine del Giudicato, in Atti del Congresso “Martí l’Humà, el darrer rei de la dinastia de Barcelona (1396-1410). L’interregne i el Compromís de Casp” (Bercellona 31 maggio – 4 giugno 2010) a cura dell’Institut d’Estudis Catalans (in corso di stampa).

  16. Il pellegrinaggio sardo medievale a Santiago de Compostela attraverso l’Archivio Segreto Vaticano e la Biblioteca Apostolica, in “Il pellegrinaggio nella penisola iberica e in Sardegna”, iniziative per le celebrazioni dell’Anno Santo Compostelano, Cagliari 26 giugno 2010 (in corso di stampa).

  17. Lo stemma della città di Cagliari, in AA.VV.,La città per immagini: iconografia dal XIV al XX secolo, Ilisso Edizioni (in corso di stampa).

  18. Così nacque l’Università di Cagliari, in “Unica news”, a.10, n.55, dicembre 2009, pp. 7 e 9.

  19. La famiglia di Bartolomeo Perestrello, suocero di Colombo. Recenti ricerche, Convegno nel V Centenario della morte di Cristoforo Colombo “Studi e ricerche su Cristoforo Colombo e sulla storia della conoscenza del mondo” (Roma 18-19 dicembre 2006), in «Bollettino della Società Geografica Italiana», serie XII, vol. XII, fasc. 3, luglio-settembre 2007, pubblicato dalla Società Geografica Italiana, villa Celimontana, Roma, pp. 649-670. ISSN 00 37-8755

  20. Le relazioni tra Genova e Cadice fra il XIII e il XV secolo. Relazione alle V Jornadas Hispano-Portuguesas de Historia Medieval, dedicate al tema “La península ibérica entre el Mediterráneo y el Atlántico. Siglos XIII-XV” (Cadice 1-4 aprile 2003), (editores) Manuel González Jiménez, Isabel Montes Romero-Camacho, Servicio de Publicaciones Diputació de Cádiz, Sociedad Española de Estudios Medievales, Sevilla – Cádiz 2006, pp. 733-745. ISBN 84-95174-72-3

  21. Un’isola e la sua storia. Mostra Bibliografica per i 100 anni di attività editoriale della Deputazione. Catalogo (a cura di L. D’Arienzo), Palazzo del Rettorato, via Università 32, presso la Collezione Piloni, (Cagliari 27 ottobre- 3 novembre 2006) Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari, 2006.

  22. Colombo e il suo circolo portoghese, Actas del Congreso Internacional “ V Centenario de la muerte del Almirante” (Valladolid 15-19 mayo 2006), 2 voll., Valladolid, Gráficas Andrés Martín, 2006, tomo II Cristóbal Colón, su tiempo y sus reflejos, pp. 67-83. ISBN 978-84-9339 38-7-8

  23. Fernando Martins, canonico di Lisbona, e la famiglia di Amerigo Vespucci, in Mundus Novus. Amerigo Vespucci e la sua eredità. Atti del Convegno conclusivo delle Celebrazioni Vespucciane, Roma, Società Geografica italiana, a cura di Ilaria Luzzana Caraci e Annalisa D’Ascenzo, Ministero per i Beni e le attività Culturali, Direzione Generale per i beni librari e gli Istituti Culturali (Roma 29-31 maggio 2006), Genova, Brigati, 2007, pp. 75-94. ISBN 88-87822-32-8

  24. Presentazione al volume di Enrico Atzeni, Ricerche preistoriche in Sardegna, ediz. Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari, 2005.

  25. Presentazione al volume di Gabriella Olla Repetto, Studi sulle istituzioni amministrative e giudiziarie della Sardegna nei secoli XIV e XV, Ediz. Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari, 2005.

  26. Un cifrario segreto pisano nella Sardegna del Trecento. Intervento al XVIII Congrés d’Hstória de la Corona d’Aragó, dedicato al tema “La Mediterrània de la Corona d’Aragó, segles XIII-XVI”, Valencia 2004, 2 voll, Universitat de Valencia, Fundació Jaume II el Just, 2005, vol. II, pp.1923-1938. ISBN 84-370-6303-5; edito anche in “Archivio Storico Sardo” XLIV, Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari, 2005, pp.443-477. ISSN 2037-5514

  27. La presenza degli italiani in Portogallo al tempo di Colombo, Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, Comitato nazionale per le celebrazioni del V Centenario della scoperta dell’America, Nuova Raccolta Colombiana, XIV, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma, 2004. ISBN 88-240-0078-9

  28. Presentazione al volume di Renata Serra, Studi sull’arte della Sardegna tardoantica e bizantina, ediz. Deputazione di Storia Patria per la Sardegna e Poliedro, Nuoro, 2004.

  29. Presentazione al volume di Roberto Coroneo – Renata Serra, Sardegna preromanica e romanica, ediz. Deputazione di Storia Patria per la Sardegna e Jaca Book, Milano, 2004.

  30. I Francescani, San Salvatore da Horta e l’origine dell’Università di Cagliari, in Un messaggio di fede e cultura nel cuore di Cagliari, atti del Convegno di studi nel 60° anniversario della canonizzazione di San Salvatore da Horta (10-11 giugno 1998), Cagliari, 1999, pp. 51-60, riedito in “Archivio Storico Sardo”, n. XL (2000), pp. 453-464.

  31. Gli Anni Santi nella Storia, a cura di Luisa D’Arienzo, Atti del Congresso Internazionale di Studi (Cagliari 16-19 ottobre 1999), Edizioni AV, Cagliari 2000.

  32. D’ARIENZO, LUISA – FADDA, BIANCA [a cura di], Gli Anni Santi nella storia: Itinerario Didattico, Ghilarza, Edizioni della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, 2000.

  33. Giovanni Caboto e i Caboto in terra iberica: Note sull’origine della famiglia in base a nuovi documenti, in Atti del Convegno Internazionale di Studi “Giovanni Caboto e le vie dell’Atlantico Settentrionale”, (Roma 29 settembre-1 ottobre 1997), Genova, Brigati, 1999, pp. 69-82.

  34. Banchieri e mercanti genovesi in contatto con Cristoforo Colombo in Portogallo, in atti del Convegno “Case commerciali, banchieri e mercanti italiani in Portogallo”, Istituto Italiano di Cultura, (Lisbona 3-5 settembre 1998.), Lisbona 1999, pp. 51-66.

  35. Le medaglie pontificie degli Anni Santi. La Sardegna nei giubilei, Catalogo della Mostra

  36. Bolle di crociata e privilegi mercantili concessi ai cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme nella lotta contro gli infedeli. Il caso della Sardegna. Studi di onore di Ottorino Pietro Alberti, Cagliari, Edizioni Della Torre, 1998, pp.143-165.

  37. I documenti originali di fondazione dell’Università di Cagliari, con riproduzione in fac-simile degli originali, a cura di Luisa D’Arienzo, Cagliari, ediz, CIMAS, 1998.

  38. Presentazione a Il “Llibre de regiment” e le pergamene dell’Archivio comunale di Oristano (secc. XV-XVII), Edizione diplomatica e note storiche a cura di Franca Uccheddu, Oristano, S’Alvure, 1998.

  39. Navigazioni mediterranee di Bartolomeo Dias. Nuovi documenti sui rapporti fra Italia e Portogallo all’epoca delle scoperte (discorso pronunciato alla cerimonia di recepção all’Accademia Portoghese di Storia), in “Archivio Storico Sardo”, n.XXXIX (1998), pp.157-181; edito anche in Anais, rivista della Academia Portuguesa da Historia, Lisboa.

  40. La conoscenza del passato in funzione del riuso dei centri storici, in Centri storici e territorio, a cura di Giancarlo Deplano, atti del Convegno “Città storica e territorio: la sperimentazione dei Laboratori per il recupero”, Cagliari, Franco Angeli editore, 1997, pp. 45-61.

  41. La battaglia di Sanluri e il suo contesto storico, Introduzione al volume R. Conde y Delgado de Molina, La batalla de Sent Luri. Textos y documentos, Sanluri, 1997, pp.15-27.

  42. Studi di Geografia e Storia in onore di Angela Terrosu Asole, a cura di Luisa D’Arienzo, ediz. della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari 1996.

  43. Presentazione del volume Studi di Geografia e Storia in onore di Angela Terrosu Asole, a cura di Luisa D’Arienzo, ediz. della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari 1996.

  44. Navigazioni mediterranee di Bartolomeo Dias. Documenti inediti, in Studi di Geografia e Storia in onore di Angela Terrosu Asole, a cura di Luisa D’Arienzo, ediz. della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari 1996, pp 449-528.

  45. Un’isola e la sua storia. Catalogo della Mostra Bibliografica organizzata per celebrare i 90 anni di attività editoriale della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna (Cagliari, Vestibolo dell’Aula Magna – Palazzo del Rettorato, 2 ottobre 1996), a cura di Luisa D’Arienzo, Cagliari 1996.

  46. Conclusioni del Convegno " Società e cultura nel Giudicato d’Arborea e nella Carta de Logu", a cura di Giampaolo Mele, Comune di Oristano, Assessorato alla Cultura, 1995, pp.311-322.

  47. Presentazione del volume L’Archivio Storico del Comune di Bosa. Sezione I, Antico Regime, a cura della Cooperativa “La Memoria Storica”, ediz. Amministrazione Comunale di Bosa e Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari 1995.

  48. Presentazione del volume La Sardegna nei manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana, e resoconto dell’inaugurazione della Mostra La Sardegna in Vaticano, in Notiziario dell’ “Archivio Storico Sardo” n.XXXVIII (1995), pp.329 – 333.

  49. Presentazione del volume di F. Artizzu Ricerche sulla storia e le istituzioni della Sardegna medioevale", ediz. della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari 1995.

  50. Presentazione del volume di Girolamo Sotgiu, L’insurrezione di Cagliari del 28 aprile 1794, ediz. AMD, Cagliari 1995.

  51. Indirizzi di saluto, II Convegno “Valorizzazione dei siti minerari dismessi” (Cagliari 12-14 ottobre 1994), ed. PEI, Parma 1995.

  52. Presentazione del volume di AA.VV. Il Castello ritrovato, Cagliari 1995.

  53. Presentazione della Mostra documentaria – Guida all’esposizione, Le Pergamene dell’Archivio Comunale di Oristano (secc. XV-XVII), Oristano, Antiquarium arborense, edizioni “La Memoria Storica”, 1995.

  54. La lettera Toscanelli-Martins e i mercanti fiorentini: la cultura toscana nel Portogallo delle scoperte, in Toscana e Portogallo, Miscellanea storica nel 650° anniversario dello Studio Generale di Pisa, Studi in onore del Dott. Mario Soares, Ed. ETS, Pisa 1994, pp.11-55.

  55. La presenza dei veneziani in Andalusia all’epoca di Cristoforo Colombo, in Atti del Convegno " Il letterato tra miti e realtà del Nuovo Mondo: Venezia, il mondo iberico e l’Italia", Roma 1994, pp.203-230.

  56. Conclusioni del Convegno “Notariato e società in Catalogna e in Italia meridionale nel secolo XV”, in “Napoli Nobilissima”, Rivista di arti figurative, Archeologia e Urbanistica, vol.XXXIII, fascicoli III-VI, maggio-dicembre 1994, Arte Tipografica-Napoli, pp. 217-221.

  57. Prefazione al volume di G. Mele, Psalterium-Hymnarium arborense. Il manoscritto P. XIII della Cattedrale di Oristano (secolo XIV/XV), in Quaderni di “Studi gregoriani”, ediz. Torre d’Orfeo e Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Roma 1994.

  58. Sardegna, Mediterraneo e Atlantico tra Medioevo ed Età Moderna. Studi Storici in memoria di Alberto Boscolo, a cura di L.D.Arienzo, vol. I La Sardegna, vol. II Il Mediterraneo, vol. III Cristoforo Colombo e la sua epoca, ediz. della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Roma 1993.

  59. Alberto Boscolo, in Sardegna, Mediterraneo e Atlantico tra Medioevo ed Età Moderna. Studi Storici in memoria di Alberto Boscolo, a cura di L.D’Arienzo, vol. I La Sardegna, Roma 1993, pp.11-43.

  60. Le colonie genovesi di Siviglia, Cadice, Jeréz e Puerto de Santa Maria alla vigilia del viaggio di scoperta colombiano attraverso una fonte fiscale sulla guerra di Granada. (L’assedio di Baza del 1489), in Sardegna Mediterraneo e Atlantico tra Medioevo ed Età Moderna, Studi Storici in memoria di Alberto Boscolo, a cura di Luisa D’Arienzo, vol. III, Cristoforo Colombo e la sua epoca, Roma 1993, pp. 133-183.

  61. L’impatto delle scoperte nella cultura portoghese del XV e del XVI secolo, in atti del Convegno su “La scoperta colombiana e la cultura europea contemporanea”, Centro di cultura scientifica “E. Maiorana” di Erice, Scuola superiore di archeologia e civiltà medievali, Palermo 1993, pp. 135-167.

  62. L’apertura delle rotte atlantiche nell’età delle scoperte: la partecipazione italiana,in atti del Convegno “L’uomo e il mare nella civiltà occidentale: da Ulisse a Cristoforo Colombo” (Genova 1-4 giugno 1992), Genova 1993, pp.363-378.

  63. Il tesoro del Perù del pacificatore don Pedro de La Gasca, in El Girador, Studi di Letterature iberiche e ibero-americane offerti a Giuseppe Bellini, a cura di Giovanni Battista De Cesare e Silvana Serafin, ed. Bulzoni, Roma 1993, pp.311-329.

  64. I Toscani sulla via delle Indie all’epoca di Cristoforo Colombo, in Atti del Convegno “Firenze e il Nuovo Mondo: Geografia e scoperte fra XV e XVI secolo” in “Rivista Geografica Italiana”, Annata del Centenario, 100 (1993), pp. 321-343.

  65. Giuseppe Caraci studioso di Vespucci, in Atti del Convegno internazionale in onore di Giuseppe Caraci “Momenti e problemi della geografia contemporanea” , Roma , 1993, pp11-31.

  66. La presenza italiana in Portogallo e nella Spagna meridionale all’epoca di Cristoforo Colombo, in Due mondi a confronto 1492-1728. Cristoforo Colombo e l’apertura degli spazi. Mostra storico-cartografica, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma 1992, pp.535-565.

  67. La “Carta de Logu” di Arborea. Società e costume nell’età di Eleonora, in “Musica e Memoria storica. L’età del giudicato d’Arborea e del Marchesato di Oristano”, a cura di G.Mele, Ente Concerti della Provincia di Oristano, Oristano 1992, pp.39-51.

  68. Prefazione al volume di Cecilia Tasca, Gli ebrei in Sardegna nel XIV secolo. Società, cultura e istituzioni, ediz. della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Cagliari 1992.

  69. Cristoforo Colombo. La lunga vigilia. Nel cuore di Lisbona si parlava italiano, in “Euros”, anno II, n. 3/4, marzo-aprile 1992, pp.78-81.

  70. Cristoforo Colombo. Verso l’ignoto. Il clan degli italiani alla Corte di Isabella, in “Euros”, anno II, n.5, maggio-giugno 1992, pp. 102-104.

  71. La lettera Toscanelli-Martins e il progetto colombiano di “buscar el Levante por el Poniente”, in Atti conclusivi del “XXVI Congresso Geografico Italiano”, Seminario di Studi Colombiani, Genova 1992, pp.41-50.

  72. La Sardegna in Vaticano, Catalogo della Mostra, a cura di L.D’Arienzo e M.Ceresa, ediz. Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, Biblioteca Apostolica Vaticana, Archivio Segreto Vaticano, Roma 1991.

  73. L’influenza culturale italiana alla Corte portoghese nell’età delle scoperte, in Atti del Convegno " A espansão europeia: o diàlogo luso-italiano", in “Mare Liberum”, 2, Lisbona 1991, pp.107-120.

  74. La società Marchionni-Berardi tra Portogallo e Spagna nell’età di Cristoforo Colombo, in Actas das II Jornadas luso-espanholas de história medieval, Porto 1990, vol. IV, pp.1-19 estratto.

  75. Il viaggio di scoperta colombiano nelle cronache portoghesi, in Atti del Convegno internazionale “L’America tra reale e meraviglioso. Scopritori, cronisti, viaggiatori”, Roma 1990, pp.381-396.

  76. Napoletani e Siciliani sulla via delle Indie all’epoca di Cristoforo Colombo, in Atti del Convegno “Il Nuovo Mondo tra storia e invenzione. L’Italia e Napoli”, Roma 1990, pp. 145-202.

  77. La presenza veneziana in Portogallo nell’Età di Cristoforo Colombo, in Atti del Convegno “L’impatto della scoperta dell’America nella cultura veneziana”, Roma 1990, pp.57-71.

  78. Presentazione con L.E. Boyle del volume di Massimo Ceresa, La Sardegna nei manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana, Roma 1990.

  79. Lo stemma de “Quattro mori” per la Deputazione di Storia Patria per la Sardegna, in “Archivio Storico Sardo”, XXXVI (1989), pp.11-19.

  80. La proiezione esterna della Corona d’Aragona, in La Corona d’Aragona: un patrimonio comune per Italia e Spagna (sec. XIV-XV), Catalogo della Mostra, ediz. Ministero per i Beni culturali e ambientali, Ufficio centrale per i beni archivistici, e Deputazione di Storia Pateria per la Sardegna, Arese (Milano) 1989, pp. 19-31.

  81. Veneziani in Portogallo e Portoghesi a Venezia nell’Età delle scoperte, in Atti del Congreso Internacional Bartolomeu Dias e a sua época, Porto 1989, vol. III, pp. 381-396.

  82. Un documento sul primo arrivo di Amerigo Vespucci a Siviglia, in “Columbeis”, III, Genova 1988, pp. 19-37.

  83. Un documento sul primo arrivo di Amerigo Vespucci a Siviglia, in “Columbeis”, III, Genova 1988, pp. 19-37.

  84. Presentazione del volume di Renata Serra, La Sardegna. Italia romanica, ed. Jaca Book, Milano 1988

  85. Prefazione al volume di Giampaolo Mele, La passione di Nostro Signore Gesù Cristo (Testi liturgici, paraliturgici e musicali in un manoscritto sardo del Settecento), Oristano 1988.

  86. Francesco Pinelli banchiere del Papa, collettore e nunzio apostolico in Spagna all’epoca di Cristoforo Colombo, in Atti del IV Convegno Internazionale di Studi Colombiani, II, Genova 1987, pp. 57-106; anche in Cultura e società nell’Italia medievale. Studi per Paolo Brezzi, Roma 1988, 241-272 e, col titolo Francesco Pinelli, banchiere del papa, nunzio in Spagna, in “Columbus 92”, a.3, num. 12, Genova, dicembre 1987, pp.28-37.

  87. Gli Statuti Sassaresi e il problema della loro redazione, in “Archivio Storico Sardo”, XXXIV (1984), pp. 11-21; anche in Atti del Convegno “Gli Statuti Sassaresi. Economia, Società, Istituzioni a Sassari nel Medioevo e nell’Età Moderna”, Sassari 1986, pp. 107-117.

  88. Mercanti italiani tra Siviglia e Lisbona nel Quattrocento, in Atti del II Convegno “La presenza italiana in Andalusia nel Basso Medioevo e nel primo arco dell’Età Moderna”, Roma 1984, Bologna 1986, pp.35-49.

  89. Nuovi documenti su Amerigo Vespucci, in Scritti in onore di Paolo Emilio Taviani (“Annali della Facoltà di Scienze Politiche”, Università di Genova, XI-XIII, 1983-1986), III, Temi Colombiani, pp. 121-173.

  90. Il notariato a Iglesias in epoca comunale, in Studi Storici in onore di Giovanni Todde (“Archivio Storico Sardo”, XXXV, 1986), pp. 23-33.

  91. Il “Breve” di Villa di Chiesa, in Le miniere e i minatori della Sardegna, a cura di F.Manconi, Milano 1986, pp. 25-28.

  92. Dalle “barras” ai quattro mori, in I Catalani in Sardegna: due popoli si ritrovano, in “Sardegna e Autonomia”, Notiziario del Consiglio regionale della Sardegna, suppl. n.1, giugno 1985.

  93. La falconeria nella Sardegna medievale, in “Sardegna fieristica” 1985

  94. Intervento alla Tavola Rotonda sul tema “Il ruolo delle istituzioni per la promozione e lo sviluppo delle raccolte locali”, svolta in occasione del Convegno “La memoria lunga”, Cagliari 1984, in Atti e documenti, collana diretta da M. Belotti, 3, Milano 1985.

  95. Le istituzioni comunali nella Sardegna medievale, in “Cultura e scuola”, 95, luglio-settembre 1985, pp. 101-107.

  96. Introduzione al volume di Giampaolo Mele, Un manoscritto arborense inedito del Trecento. Il codice 1bR del monastero di Santa Chiara di Oristano, Oristano 1985.

  97. Lope Fernández de Luna, arcivescovo di Saragozza, cancelliere di Pietro IV d’Aragona, in “Medioevo. Saggi e Rassegne”, 2, 1976, pp.77-96; anche in Atti del X Congreso de Historia de la Corona de Aragón, Zaragoza 1984, pp.199-217.

  98. Perchè quattro e perchè mori. Storia e leggenda dietro lo stemma della nostra regione, in “Sardegna fieristica”, 1984.

  99. Lo scudo dei quattro mori, in I Catalani in Sardegna, a cura di J.Carbonell e F. Manconi, Milano 1984; anche in traduzione catalana, L’escut dels quatre moros, in Els Catalans a Sardenya, Barcelona 1984, pp. 199-206.

  100. Influenze pisane e genovesi nella legislazione statutaria dei Comuni medievali della Sardegna, in Genova, Pisa e il Mediterraneo tra Due e Trecento. Per il VII centenario della battaglia della Meloria, “Atti della Società Ligure di Storia Patria”, Genova, n.s., XXIV/2 (1984), pp.453-469.

  101. Le vicende dello stemma di Cagliari dai Pisani ai Savoia, in “Almanacco di Cagliari”, 1984.

  102. Lo stemma della Sardegna (conversazione al Rotary Club di Cagliari del 29/11/1984), in “Rotary International. Rotary Club di Cagliari”, 208° Distretto, n.2, settembre/ottobre 84/85, novembre (prima parte) 84/85, pp.10-12.

  103. La Cancelleria di Pietro IV d’Aragona nell’assedio di Alghero del 1354, in “Archivio Storico Sardo” XXXII (1981), pp. 139-157; anche in La Sardegna nel mondo mediterraneo, Atti del II Convegno Internazionale di studi geografico-storici, Sassari 1983, pp.119-138.

  104. Relazione illustrativa alla Mostra bibliografica e documentaria allestita in occasione del Convegno “Stato attuale della ricerca storica sulla Sardegna”, in “Archivio Storico Sardo”, XXXIII (1983), pp. 133.-138.

  105. Gli studi paleografici e diplomatistici sulla Sardegna, in “Archivio Storico Sardo”, XXXIII (1983), pp. 193-202 (Atti del Convegno “Stato attuale della ricerca storica sulla Sardegna”).

  106. Documenti sulla prigionia di Carlo II d’Angiò, principe di Salerno, in Atti dell’XI Congresso di Storia della Corona d’Aragona, Palermo 1983, pp.489-555.

  107. Università, una nascita difficile, in “Almanacco di Cagliari”, 1983.

  108. Problemi diplomatistici tra Genova e Siviglia. Considerazioni sulle fonti italo-iberiche nel Basso Medioevo, in Atti del I Convegno su “La presenza italiana in Andalusia nel Basso Medioevo e nel primo arco dell’Età Moderna”, Siviglia 1983, pp.187-219.

  109. Lo scudo dei quattro mori e la Sardegna, in “Annali della Facoltà di Scienze Politiche”, Università di Cagliari, IX (1983), pp.253-292.

  110. La caccia in Sardegna nel periodo giudicale e pisano-genovese, in “Medioevo. Saggi e Rassegne”, 6 (1981), pp. 27-60; anche, in traduzione francese, in “Razo. Cahier du Centre d’Études médiévales de Nice”, 3 (1982), pp.49-73.

  111. San Giorgio de Alfama (Spagna), voce del Dizionario Enciclopedico dei religiosi e degli Istituti secolari, VIII, pp. 466-469.

  112. Catalogo della Mostra bibliografica e documentaria (Cagliari, 27 maggio- 16 giugno 1982) allestita in occasione del Convegno "Stato attuale della ricerca storica sulla Sardegna ", organizzato a cura della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna.

  113. San Saturno di Cagliari e l’Ordine militare di San Giorgio de Alfama, in “Anuario de Estudios Medievales”, 11 (1981), pp. 823-852 (Actas del Congreso internacional hispano-portugués sobre las Ordenes militares en la peninsula iberica durante la Edad Media); anche in “Archivio Storico Sardo”, XXXIV (1983), pp. 43-80.

  114. Una nota sui consolati catalani in Sardegna nel secolo XIV, in “Annali della Facoltà di Scienze Politiche”, Università di Cagliari, III (1979), pp. 65-88; anche in “Anuario de Estudios Medievales”, 10 (1980), pp. 593-609.

  115. La “scribania” della curia podestarile di Sassari nel Basso Medioevo (Note diplomatistiche), in La Sardegna nel mondo mediterraneo, Atti del I Convegno Internazionale di studi geografico-storici, Gli aspetti storici, vol. II, Sassari 1979, pp.157-209.

  116. Lo “ius sigilli” della Cancelleria sovrana catalano-aragonese nel Basso Medioevo, in “Annali della Facoltà di Scienze Politiche”, Università di Cagliari, IV (1979), pp.489-532.

  117. Il “signum tabellionis” e la sottoscrizione notarile degli scrivani di Cancelleria di Pietro IV d’Aragona, in “Estudios Históricos y Documentos de los Archivos de Protocolos”, VI, Miscelanea en honor de Josep Maria Madurell i Marimon, II, Barcelona 1978, pp.17-62; anche in “Studi Sardi”, XXIV (1978), pp.293-329.

  118. Il codice del “Breve” pisano-aragonese di Iglesias, in “Medioevo.Saggi e Rassegne”, 4 (1978), pp.67-89.

  119. Il codice del “Breve” pisano-aragonese di Iglesias, in “Medioevo.Saggi e Rassegne”, 4 (1978), pp.67-89.

  120. Documenti sui visconti di Narbona e la Sardegna, 2 voll., Padova 1977.

  121. Gli scrivani della Cancelleria aragonese all’epoca di Pietro il Cerimonioso (1336-1387), in Studi di Paleografia e Diplomatica, Padova 1974, pp.137-198.

  122. Alcune considerazioni sul passaggio dalla scrittura gotica all’umanistica nella produzione documentaria catalana dei secoli XIV e XV, in Studi di Paleografia e Diplomatica, Padova 1974, pp. 199-226.

  123. I possessi catalani dei giudici d’Arborea, in “Studi Sardi”, XXI (1968-70), pp. 134-146, anche in Atti dell’ VIII Congreso de Historia de la Corona de Aragón, III (II), Valencia 1973, pp. 303-314.

  124. La pace di Alghero stipulata tra l’Aragona e l’Arborea nel 1354, in “Medioevo Età Moderna”, Cagliari 1972, pp.119-148.

  125. Carte Reali Diplomatiche di Pietro IV il Cerimonioso, re d’Aragona, riguardanti l’Italia, in “Colección de documentos inéditos del Archivo de la Corona de Aragón”, 45, Padova 1971.